sede di competenza

La filiale COVEX di competenza per la Cina è Milano – Telefono: 02/4049230 e Roma – Telefono: 06/97848770

Visti turistici e lavorativi per la Cina

Presso il Consolato della Cina a Milano è possibile richiedere il visto turistico per la Cina, il visto affari per la Cina, il visto lavoro per la Cina etc.

Attenzione!

Aggiornamento del 24/03/2022

In base a quanto si evince dalle informazioni pubblicate sul sito del Dipartimento dell’Aviazione Civile Cinese, a causa del numero crescente di casi nell’ultimo periodo, a partire dal 28 marzo i voli diretti NO946 (da Milano a Tianjin) operati della compagnia Neos sono temporaneamente sospesi per quattro corse. Per quanto riguarda la situazione successiva, al momento non ci sono ancora conferme ufficiali. Pertanto, l’Ambasciata e il Consolato cinese in Italia dispongono quanto segue:

  1. Durante il periodo di sospensione dei voli diretti dall’Italia alla Cina (a partire dal 25 marzo), i passeggeri che devono recarsi in Cina dall’Italia possono effettuare uno scalo e richiedere secondo i rispettivi regolamenti il codice sanitario all’Ambasciata cinese in Italia e all’Ambasciata cinese del paese presso il quale si effettua lo scalo (si prega di fare riferimento ai siti dell’Ambasciata e del Consolato generale in Italia e all’Ambasciata e al Consolato generale del paese di transito per ulteriori informazioni).
  2. L’Ambasciata cinese in Italia non rilascerà il codice sanitario ai passeggeri che dall’Italia effettueranno più di uno scalo per recarsi in Cina. La durata massima dello scalo non può superare 3 giorni (ad esempio: se la data di partenza dall’Italia è il 25 marzo, la data ultima per partire dal paese di scalo verso la Cina è il 28 marzo).
  3. In base alle disposizioni vigenti, a partire dalle ore 00.00 (ora italiana) del giorno in cui saranno ripristinati i voli diretti dall’Italia alla Cina, l’Ambasciata cinese in Italia non rilascerà il codice sanitario ai passeggeri che effettueranno uno scalo per recarsi in Cina. Preghiamo i passeggeri che devono recarsi in Cina di accertarsi adeguatamente con la compagnia aerea prima di acquistare il biglietto, in modo da pianificare al meglio il viaggio ed evitare inutili danni economici.

Aggiornamento del 10/03/2022

Il volo diretto per la Cina, NO946 (da Milano a Tianjin) riprenderà l’operatività a partire dal 10 marzo.

In base alle disposizioni vigenti, a partire dalle ore 00:00 del 10 marzo 2022, a seguito della riapertura della tratta Milano Malpensa-Tianjin da parte della Compagnia NEOS non viene più rilasciato il codice sanitario QR con il logo “HDC” a coloro che fanno transito in un paese terzo per raggiungere la Cina, ma solo per chi è un possesso di una prenotazione con volo diretto dall’Italia verso la Cina. Per ottenere l’health declaration form il richiedente deve accedere al seguente link https://hrhk.cs.mfa.gov.cn/H5/compilare tutte le informazioni richieste caricando copia del visto e i referti di negatività al test dell’acido nucleico e al test sierologico degli anticorpi IgM. I test vanno effettuati entro 48 ore dalla data di partenza per la Cina presso le sole istituzioni designate dall’Ambasciata Cinese in Italia (l’elenco è disponibile al seguente link CLICCA QUI ) maggiori informazioni sono disponibili al sito https://www.mfa.gov.cn/ce/ceit//ita/lstz/t1831564.htm Successivamente il Consolato, dopo aver esaminato i documenti caricati, procederà con l’emissione del codice sanitario QR di colore verde con il logo “HDC”. Il richiedente dovrà poi esibire il codice in formato digitale o stampato all’imbarco in aeroporto.

Si raccomanda a tutti i viaggiatori di prestare attenzione della suddetta modifica e di verificare tutti i requisiti con la compagnia aerea prima di acquistare il biglietto.

Le informazioni che seguono sono da intendersi superate.

10/01/2022 – Avviso relativo alla richiesta di codice sanitario durante il periodo di sospensione dei voli diretti tra Italia e Cina

In base a quanto si evince dalle informazioni pubblicate sul sito del Dipartimento dell’Aviazione Civile Cinese, a causa del numero crescente di casi nell’ultimo periodo, i voli diretti NO946 (da Milano a Tianjin) operati della compagnia Neos previsti per il 13 gennaio e il 20 gennaio sono stati temporaneamente sospesi. Per questo motivo, l’Ambasciata e il Consolato cinese in Italia dispongono quanto segue:

  1. Durante il periodo di sospensione dei voli diretti dall’Italia alla Cina (a partire dal 14 gennaio), i passeggeri che devono recarsi in Cina dall’Italia possono effettuare uno scalo e richiedere il codice sanitario rispettivamente all’Ambasciata cinese in Italia e all’Ambasciata cinese del paese presso il quale si effettua lo scalo. La durata massima dello scalo non può superare 3 giorni (ad esempio: se la data di partenza dall’Italia è il 14 gennaio, la data ultima per partire dal paese di scalo verso la Cina è il 17 gennaio).
  2. I passeggeri devono effettuare un primo test dell’acido nucleico 7 giorni prima dell’imbarco in Italia (ad esempio: se la partenza è il 14 gennaio, occorre effettuare un test dell’acido nucleico il 7 gennaio). In caso di negatività al suddetto test, è necessario procedere ad eseguire un auto monitoraggio per 7 giorni, compilando in modo veritiero il “Personal Health Monitoring Form” disponibile al seguente link CLICCA QUISuccessivamente, 48 ore prima dell’imbarco in Italia, è necessario effettuare il “doppio test”, consistente in un ulteriore test dell’acido nucleico e in un test sierologico, e richiedere il codice sanitario all’Ambasciata cinese in Italia. Tali test devono essere effettuati presso le strutture autorizzate dall’Ambasciata e dal Consolato cinese in Italia disponibili al seguente link CLICCA QUI.
  3. Per presentare la richiesta di codice sanitario nel paese in cui si effettua lo scalo, è necessario caricare nel sistema i referti dei test effettuati nel paese di scalo e lo screenshot del codice sanitario rilasciato dall’Ambasciata cinese in Italia. L’Ambasciata cinese in Italia non rilascerà il codice sanitario ai passeggeri che dall’Italia effettueranno più di uno scalo per recarsi in Cina.
  4. In base alle disposizioni vigenti, a partire dalle ore 00.00 (ora italiana) del giorno in cui saranno ripristinati i voli diretti dall’Italia alla Cina, l’Ambasciata cinese in Italia non rilascerà come in precedenza il codice sanitario ai passeggeri che effettueranno uno scalo per recarsi in Cina. Si consiglia a tutti i passeggeri che devono recarsi in Cina di accertarsi adeguatamente con la compagnia aerea prima di acquistare il biglietto, in modo da pianificare al meglio il viaggio ed evitare inutili danni economici.


11/11/2021 – AGGIORNAMENTO PER IL TEST COVID


A seguito della riapertura della tratta Milano Malpensa-Tianjin da parte della Compagnia NEOS non viene rilasciato il codice sanitario QR con il logo “HDC” a coloro che fanno transito in un paese terzo per raggiungere la Cina, ma solo per chi è un possesso di una prenotazione con volo diretto dall’Italia verso la Cina. Per ottenere l’health declaration form il richiedente deve accedere al seguente link https://hrhk.cs.mfa.gov.cn/H5/compilare tutte le informazioni richieste caricando copia del visto e i referti di negatività al test dell’acido nucleico e al test sierologico degli anticorpi IgM. I test vanno effettuati entro 48 ore dalla data di partenza per la Cina presso le sole istituzioni designate dall’Ambasciata Cinese in Italia (l’elenco è disponibile al seguente link CLICCA QUI ) maggiori informazioni sono disponibili al sito https://www.mfa.gov.cn/ce/ceit//ita/lstz/t1831564.htm Successivamente il Consolato, dopo aver esaminato i documenti caricati, procederà con l’emissione del codice sanitario QR di colore verde con il logo “HDC”. Il richiedente dovrà poi esibire il codice in formato digitale o stampato all’imbarco in aeroporto. Si consiglia di verificare precedentemente con la compagnia aerea eventuale altra documentazione necessaria.

30/11/2020 – AGGIORNAMENTO PER SOSPENSIONE DEI VISTI RILASCIATI FINO AL 03/11/2020

Il Consolato della Cina comunica che in considerazione del diffondersi del COVID-19 in Italia viene temporaneamente sospeso l’ingresso in Cina ai cittadini Italiani in possesso di visti e permessi di soggiorno per motivi di affari, lavoro, ricongiungimenti famigliari etc. rilasciati fino al 3 Novembre 2020  tuttavia è comunque possibile provare a presentare domanda di visto, il Consolato esaminerà ogni singola richiesta e darà parere positivo o negativo a procedere. Per presentare domanda inviare scansione via mail di tutti i documenti richiesti nei menu sotti indicati all’indirizzo info@covex.it e attendere conferma a procedere, se il richiedente non ha effettuato il deposito delle impronte dopo il 04/11/2019 dovrà presentarsi di persona al centro visti di Milano, un nostro incaricato lo affiancherà il giorno dell’appuntamento. In caso di accettazione si ricorda che il richiedente dovrà successivamente sottoporti al test dell’acido nucleico e test sierologico come meglio specificato al punto successivo.  Tale regola non si applica ai soli titolari di visto diplomatico, visto di servizio e visti di categoria C per piloti e assistenti di volo rilasciati dopo il 03/11/2020. Per maggiori informazioni contattare gli uffici di Milano al numero 02/4049230.