AVVERTENZA:

COVEX precisa che le informazioni presenti sul proprio sito costituiscono una mera informazione di massima in quanto trattasi di indicazioni fornite dai Consolati e Ambasciate di Milano e Roma, enti stranieri che non sono tenuti a divulgare tali notizie se non dietro specifica richiesta. COVEX compie ogni sforzo per fornire informazioni il più possibile precise ed accurate, tuttavia non si assume alcuna responsabilità né fornisce alcuna garanzia sul contenuto del sito. In particolare, COVEX non potrà essere ritenuta responsabile per difetti di accuratezza, completezza, adeguatezza, tempestività delle informazioni contenute nel sito né per eventuali danni o virus che possano colpire l’attrezzatura informatica o altra proprietà del visitatore in conseguenza dell’accesso, dell’utilizzo o della navigazione del sito. COVEX si riserva il diritto di interrompere o sospendere in qualsiasi momento le funzionalità del sito senza che ne derivi l’assunzione di alcuna responsabilità a proprio carico. Le informazioni presenti nel sito potrebbero contenere errori tecnici o tipografici. COVEX si riserva il diritto di apportare in ogni momento e senza preavviso modifiche, correzioni e miglioramenti alle predette informazioni. L’accesso e la consultazione del sito sono sottoposti ai seguenti termini e condizioni e alle normative vigenti. L’accesso e la consultazione del presente sito implicano pertanto l’accettazione incondizionata di tali termini e condizioni.

LINK

Nel sito sono inoltre presenti collegamenti (link) ad altri siti di terze parti, ritenuti di interesse per il visitatore. Con il collegamento a tali siti, si esce dal presente sito per libera scelta e si accede ad un sito di proprietà di terzi. In ogni caso, COVEX non assume alcuna responsabilità, né fornirà alcuna garanzia circa la natura e i contenuti di qualsiasi pagina o sito web di terzi connessi al presente sito mediante links. Tutti gli utenti dovranno quindi prendere atto che il collegamento a siti di terzi avviene sotto la propria responsabilità, anche con riferimento alla responsabilità di adottare tutte le precauzioni necessarie per impedire la contaminazione da qualsiasi virus.

 

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO – Anno 2017

 

Art.1 – Applicazione delle disposizioni generali regolanti l’esecuzione del mandato

Le condizioni generali che seguono si applicano a tutti gli incarichi affidati alla COVEX anche se non siano stati preceduti da una sua offerta, salvo il caso di disposizione contraria scritta da parte del Cliente.

Art. 2 – Esecuzione del mandato

La COVEX è tenuta ad eseguire il mandato affidatogli nell’interesse del Cliente. Tutte le spese derivanti dall’esecuzione del mandato sono comunque a carico del Cliente.

Art. 3 – Responsabilità di COVEX

La COVEX non si assume alcuna responsabilità per l’esatta interpretazione delle istruzioni trasmesse verbalmente o telefonicamente che non siano state e che non siano stati confermati per iscritto da una delle parti, nonché per la osservanza di disposizioni o comunicazioni date ad autisti o ad altri dipendenti del Cliente o di terzi. La consegna dei documenti di qualsiasi tipo eseguita “direttamente a mani” di prestatori d’opera da parte della COVEX avviene a rischio esclusivo del Cliente, se non sia stata precedentemente concordata con la COVEX o con uno dei suoi dipendenti autorizzati (esclusivamente per il territorio di Milano)

Art. 4 – Inesatte indicazioni

Qualora la COVEX a seguito di indicazioni errate o inesatte, si sia assunta comunque l’incarico di presentare i documenti presso il Consolato o l’Ambasciata richiesta il mandato è da ritenersi viziato. Se tuttavia la presentazione dei documenti o la prestazione del servizio ha avuto luogo il Cliente è responsabile di tutte le spese che possono derivarne.

Art. 5 – Indirizzo del Cliente o mittente

Il Cliente è tenuto a segnalare tempestivamente alla COVEX il proprio indirizzo completo ed ogni eventuale sua variazione. La COVEX non risponde delle conseguenze che potessero derivare dalla mancata o intempestiva segnalazione dei cambiamenti di indirizzo.

Art. 6 – Comunicazioni tra la COVEX e il Cliente

Senza ordine esplicito scritto, la COVEX non è tenuta a spedire, presentare presso qualsiasi ente, Consolato o Ambasciata in Italia documenti, passaporti o altro. La COVEX non è tenuta a controllare l’autenticità della firma delle comunicazioni o documenti riguardanti in alcun modo i poteri del firmatario, se non nel caso in cui sia stato diversamente concordato con il Cliente o in cui il difetto di autenticità o di poteri si chiaramente riconoscibile.

Art. 7 – Facoltà e responsabilità della COVEX in mancanza di istruzioni circa l’espletamento dell’incarico

Il Cliente è tenuto a far pervenire alla COVEX in tempo utile i documenti necessari per la presa in consegna e l’espletamento del servizio richiesto, unitamente alle istruzioni relative. In difetto di istruzioni adeguate o attuabili, la COVEX può operare secondo il proprio discernimento nell’interesse del Cliente. Quando il Cliente, anziché impartire alla COVEX precise istruzioni si limita ad inviare copia della lettera di credito o informazioni non esaurienti, la COVEX opera in conformità alle condizioni espresse nella lettera di credito senza peraltro assumere responsabilità per l’interpretazione delle stesse. Il Cliente è responsabile di tutte le conseguenze che potrebbero verificarsi in seguito all’invio di documenti e/o istruzioni errati, non chiari, insufficienti, non forniti o forniti tardivamente.

Art. 8 – Validità del mandato

Una disposizione del mandante alla COVEX riguardante i documenti si considera valida fino alla revoca, salvo che la disposizione non sia già stata attuata dalla COVEX. Il mandato alla COVEX può essere revocato solo se egli non abbia ancora concluso la consegna presso l’Ente, Consolato, o Ambasciata richiesto. Alla COVEX dovranno, comunque, essere rimborsate tutte le spese sostenute fino al momento della revoca e corrisposto un adeguato compenso per l’attività prestata secondo le tariffe concordate con il Cliente o in mancanza, secondo i prezzi di mercato.

Art. 9 – Raggruppamento delle spedizioni

La COVEX ha facoltà di effettuare la spedizione dei documenti raggruppandola con altra, salvo ordine scritto contrario, è esonerata da ogni responsabilità relativa a perdite, mancanze, avarie e deterioramento causati dal corriere incaricato alla consegna dei documenti.

Art. 10 –Termini di resa

Salvo accordi speciali per iscritto, non vengono garantiti dalla COVEX termini di resa, né un determinato ordine di precedenza nell’esecuzione del mandato. La semplice indicazione del tempo di consegna da parte del Cliente non costituisce obbligo per la COVEX. In nessun caso la COVEX può essere ritenuta responsabile delle conseguenze per informazioni errate fornite da Consolati, Enti, ed Ambasciate di Milano e Roma riguardanti le date o i termini di resa di documenti, passaporti e tutta la documentazione in genere riguardo i tempi di consegna.

Art. 11 – Validità dei prezzi e delle condizioni

I prezzi e le Condizioni offerte dalla COVEX sono validi solo se prontamente accettati dal Cliente e per l’esecuzione immediata del relativo mandato, salvo, tuttavia, eventuali variazioni sopravvenute nelle condizioni e tariffe dei Consolati, Enti, e vettori i cui servizi devono essere utilizzati dalla COVEX nell’interesse del proprio Cliente nonché nel costo della mano d’opera o nel corso dei cambi. La COVEX non è tenuta a segnalare le sopravvenute variazioni nel corso del mandato. In mancanza di precisi accordi contrari, la COVEX non assume alcuna responsabilità per le informazioni relative a diritti consolari, tariffe, spese aggiuntive ecc. La COVEX non è responsabile per l’inesatta applicazione dei diritti e delle tariffe e non risponde neppure delle conseguenze inerenti ad improvvisi aumenti di prezzi, o ad altre disposizioni delle autorità competenti, consolari o altro.

Art. 12 – Mancato consegna dei documenti a domicilio del destinatario

L’incarico e la responsabilità della COVEX finiscono, per i documenti da consegnare al domicilio del destinatario: nel momento in cui il padroncino/incaricato del corriere indicato dal cliente ritira il presente documento presso i propri Uffici. La COVEX non sarà responsabile in caso di furto, incendio, danneggiamento, o perdita dei sopraccitati documenti nel momento in cui gli stessi varcheranno la soglia interna di COVEX. Solo nel caso in cui, la spedizione dei documenti avvenga a carico di COVEX per mezzo un proprio corriere, la COVEX in caso di smarrimento, distruzione od altro dei documenti non chiederà il rimborso delle proprie spettanze bensì quelle dei Diritti Consolari anticipati per conto del Cliente.

Art. 13 – Fatturazione

In caso di fatturazione a terzi la richiesta deve essere indicata espressamente su lettera di incarico unitamente alla ricezione dei documenti presso i nostri uffici e conferma scritta del Cliente a cui sarà fatturata la prestazione. Successivamente alla presa in carico del mandato la fattura sarà fatta direttamente al mandante. In ogni caso la richiesta di fatturazione a terzi comporta il pagamento della fattura, prima della rispedizione dei documenti.

Art. 14 – Obblighi del Cliente sulle spese a carico della COVEX

Il Cliente, salvo patto contrario, è tenuto a somministrare al mandatario i mezzi necessari per l’esecuzione del mandato e per l’adempimento delle obbligazioni che a tal fine la COVEX ha contratto a proprio nome, per conto del mandante: nessun obbligo ha la COVEX di anticipare somme per conto del mandante. Qualora, previo accordo, il mandante non anticipi i diritti, o qualora le somme a lui richieste dalla COVEX non pervengano tempestivamente, a quest’ultimo devono essere riconosciute, oltre alle normali competenze d’agenzia, alla commissione per anticipo fondi, ed agli interessi per il ritardo, anche le eventuali perdite sui cambi, qualora al momento dell’incasso della valuta nella quale è stato stabilito il conteggio, questa abbia subito un ribasso.

Art. 15 – Pagamento delle somme dovute alla COVEX

Le fatture della COVEX (salvo patto contrario e comunque scritto) sono da regolare a vista. In caso di mancato o parziale pagamento, COVEX addebiterà al Cliente interessi di mora nella misura del tasso legale aumentato di cinque punti percentuali, e avrà altresì facoltà di sospendere l’erogazione del servizio decorso inutilmente il termine di 10 giorni dal ricevimento della diffida scritta di pagamento inviata al Cliente. Qualora il Cliente non provveda al pagamento dell’importo sollecitato entro 10 giorni dalla sospensione, COVEX avrà facoltà di risolvere il Contratto ai sensi dell’art. 14546 cod. civ., fermi gli ulteriori rimedi di legge.

Art. 16 – Ricevuta di deposito – riconsegna dei documenti

Ad avvenuta ricezione dei documenti, la COVEX rilascerà a richiesta, conferma del ricevimento dei documenti. La riconsegna dei documenti sarà effettuata, solamente dietro disposizione scritta, firmata dal Cliente o dall’avente diritto, indicando il Corriere prescelto ed il tipo di servizio richiesto.

Art. 17 – Privilegi o diritto di retenzione

La COVEX ha nei confronti del Cliente, per eventuali suoi crediti scaduti o in scadenza che gli derivano dalle sue prestazioni, il privilegio ed il diritto di retenzione sui documenti ed altri valori in suo possesso. La COVEX può vantare tale diritto anche nei confronti del destinatario, mittente o proprietario dei documenti o terzi destinatari.

Art. 18 – Limiti di responsabilità in dipendenza dell’operato di terzi

La COVEX non risponde dell’operato di corrieri, come pure di Consolati, Ambasciate, Ministeri, Enti o altro le cui prestazioni ha richiesto nell’adempimento del proprio mandato: essa è responsabile solo per colpa commessa nella loro scelta o nella trasmissione delle istruzioni, e non nell’operato dei singoli prescelti o incaricati. Mancando la colpa nella scelta e nella trasmissione delle istruzioni, la COVEX è tenuta soltanto a salvaguardare i diritti di rivalsa a favore del proprio cliente.

Art. 19 – Impossibilità di assolvimento dei compiti per cause di forza maggiore

Avvenimenti che non siano causati da COVEX ma che gli impediscano in tutto o in parte di assolvere ai suoi obblighi, ivi compresi scioperi, manifestazioni, serrate, nonché tutte le cause di forze maggiore previste dalle convenzioni internazionali, esonerano la COVEX per il periodo della loro durata, da responsabilità nei riguardi negli incarichi pregiudicati da tali eventi. In tali casi la COVEX è autorizzata, ma non obbligata, a recedere dal contratto, anche se l’incarico sia già stato parzialmente eseguito. Analogamente al Cliente compete in questi casi, lo stesso diritto qualora non gli venga garantita la continuità dell’esecuzione dell’ordine. In caso di recesso da parte della COVEX o del Cliente, quest’ ultimo deve rimborsare alla COVEX tutte le spese dei diritti consolari anticipati a suo nome e per proprio conto, comprese quelle causate da forza maggiore.

Art. 20 – Termine prescrizionale

Fermo il disposto dell’art. 2951 del Codice Civile circa il termine di prescrizione dei diritti, derivanti dal contratto di spedizione, la COVEX ha diritto di ottenere in qualsiasi momento dal proprio Cliente l’equivalente degli importi che, in dipendenza dell’esecuzione degli incarichi affidatigli, egli sia tenuto a corrispondere ad Enti pubblici o privati a favore dei quali valgano dei termini di prescrizione superiori a quelli di cui sopra.

Art. 21 – Foro competente

Per qualunque controversia che dovesse sorgere in relazione alla fornitura qui regolamentata ed alla manutenzione convenuta, sarà esclusivamente competente il Foro di Milano.